Formazione

Data Journalism: come usare i dati per raccontare lo sviluppo

Worwide Data ExchangeIl “data-journalism” è un filone in piena esplosione soprattutto negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, ma anche in Italia la sua diffusione sta crescendo rapidamente. Di cosa si tratta? Come funziona? Quali sono le sue regole e soprattutto quale può essere la sua utilità per comunicare temi sociali, quali lo sviluppo, la cooperazione e le migrazioni internazionali? Questo e molto altro sarà spiegato il 20 febbraio da Andrea Nelson Mauro, fondatore di Datamedia Hub e Dataninja nel nuovo appuntamento online del ciclo “L’innovazione digitale per raccontare lo sviluppo” promosso dal COP all’interno del progetto Dev Reporter Network in collaborazione con Ong 2.0

Il data journalism si sviluppa in relazione alla pubblicazione massiva del bagaglio informativo pubblico/privato costituito dai miliardi di dati che, grazie ad internet, sono diventati accessibili e di pubblico dominio nei più vari settori, sociale, economico, culturale etc. Il punto è: come “leggere”, saper interpretare e rendere fruibili per il pubblico queste grandi quantità di dati?

Ai dati, si sa si può far dire quello che si vuole. Ne sono un esempio i dati sulle migrazioni, di cui si è occupato a lungo Andrea Nelson Mauro, scoprendo, ad esempio, che non esistevano dati certi sulle morti dei migranti nel mediterraneo. Da qui è nata l’inchiesta The Migrants Files, condotta da Nelson Mauro in collaborazione con un team di 10 giornalisti europei ed il sostegno di Journalism Fund. Ne abbiamo già parlato in questo blog  in occasione del premio internazionale ricevuto dal progetto.  Grazie al lavoro del team è stato possibile incrociare i due maggiori database sulle vittime delle migrazioni verso l’Europa (quello di Fortress Europe di Gabriele Del Grande e di UNITED for intercultural actions), portando alla luce dati inequivocabili, che nessuno aveva mai pubblicato: 23 mila morti in 10 anni. I dati di una guerra. Un esempio di come il data journalism può essere utile per fare chiarezza su questioni sociali corredate da fonti spesso incerte e contraddittorie.

“Il data journalism” sostiene Nelson Mauro “ha il medesimo ruolo che ha sempre avuto il giornalismo: trovare notizie rilevanti per il pubblico nel mare magnum dei fatti quotidiani, fissare e sviluppare i principali argomenti dell’agenda pubblica, fornire contesto ai fatti e inquadrarli in frame interpretativi condivisi. Ciò che lo contraddistingue e qualifica maggiormente il datajournalism è il metodo attraverso cui il giornalista assolve tale ruolo: la realizzazione di prodotti d’informazione nei quali il “dato”, opportunamente sistematizzato, rielaborato e analizzato, è parte integrante e ingrediente fondamentale della “notizia”; lo sviluppo di competenze e l’utilizzo di strumenti che non sono propri del giornalismo classico (statistica, programmazione, grafica etc.); la creazione di una rete di relazioni con altre figure professionali (sviluppatori / hacker, attivisti civici, ricercatori, designer). Leggi qui l’intervista completa a Nelson Mauro

L’incontro formativo sul data journalism si tiene online con il metodo del live webinar

Quando: Venerdì 20 febbraio 2015 ore 18,00-19,30

A chi è rivolto? Giornalisti, comunicatori, operatori di associazioni e ong, studenti, e tutti coloro che sono interessati a trattare i temi sociali con l’uso avanzato dei dati

PER PARTECIPARE ISCRIVITI QUI

Il webinar è totalmente gratuito fino ad esaurimento posti

Cos’è un webinar?

Un webinar (seminario online) è un incontro interattivo sul web dove i partecipanti possono interagire tra loro e con il relatore tramite chat, audio e video, lavagne elettroniche ecc, resi disponibili da un sistema di web conference.

Cosa mi serve?

Basta un pc (o mac, o tablet) e una connessione internet, potrai vedere in diretta le presentazioni del relatore, porre domande e fare interventi, come a un normale incontro pubblico.

 

loghi5febbraiobianchi

 

Annunci

One thought on “Data Journalism: come usare i dati per raccontare lo sviluppo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...