Attualità/Campagne Ong

Ritornano i “Radiator Awards”

feed-africa-620x348Hanno il pregio di risvegliare le coscienze, di far riflettere, di criticare apertamente ma anche di elogiare la comunicazione fuori dagli schemi: sono i Rusty Radiator Awards, organizzati dal Fondo di Assistenza internazionale degli studenti e accademici norvegesi SAIH, un’esperienza comunicativa assolutamente originale. Quest’anno ritornano alla carica con un video  Who Wants to Be A Volunteer (Chi vuol essere Volontario) reality show fittizio che prende in giro stereotipi e superficialità sulla cooperazione internazionale

di Gemma Garcia (FCONG)

 

E’ una gara, quella di diventare volontari in Africa, e dopo aver superato molte prove la bionda giovane candidata vincitrice deve ancora rispondere a una domanda: “Quanti paesi ci sono in Africa?” Tra le varie risposte, e dopo grande ansia, la candidata volontaria risponde “Uno” e sorprendentemente riesce a realizzare il suo sogno. Senza mezzi termini il video mette sul tavolo gli stereotipi sull’Africa ma come assicurano gli autori, senza voler criticare i milioni di volontari impegnati, evidenziando però allo stesso tempo il fatto che il volontariato sia ancora un esempio di come gli occidentali spesso vogliano “aiutare” senza però conoscere né indagare a fondo i motivi reali e strutturali delle diseguaglianze mondiali.

 

In molti paesi si possono trovare premi sul giornalismo impegnato, ma non ve ne sono molti specifici sulla comunicazione solidale. Gli spot delle ONG vengono premiati sovente nei festival sulla pubblicità, ma non c’è l’abitudine di segnalare gli spot controproducenti per il progresso sociale che riproducono stereotipi generando apatia, invece di mobilitazione ed attivismo. I Rusty Radiator Awards lottano frontalmente contro l’idea che “noi” salveremo l’Africa, idea esposta e criticata dal direttore della ONG Health Poverty Action Martin Drewry.

L’idea dei Radiators (Termosifoni) è esplosa con forza prima dell’edizione iniziale, quando gli organizzatori hanno ideato Africa for Norway, una campagna geniale dove un gruppo di africani decideva di aiutare i norvegesi a superare le basse temperature inviando loro vecchi termosifoni, restituendo così al mittente una parte degli stereotipi che normalmente l’Occidente comunica nei confronti dell’Africa.

Comunicazione “arrugginita” o “dorata”?

Leggi l’articolo completo sul sito internazionale del progetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...